Speaking about RADICI:  Mandragora, Roots & Witchcraft (EN-IT)

on

(EN) Mandragola-Mandrake: from the Mediterranean regions to Hogwarts.

Talking of roots: if you thought that Mandrake was an imaginary fruit, created by clever Mrs. JK Rowling – author of the famous Harry Potter books – you are majorly mistaken.  The startling plant used in Hogwarts’ school of wizardry and witchcraft was inspired by legends, with roots in ancient beliefs (see previous article).Elisir di Mandragola su Harry Potter Enciclopedia - PotterPedia.it ...

Radici
Radici

Mandrake root appears as one of the principle ingredients in numerous potions, amongst other things, not only at Hogwarts, but also in Medieval times.

What is Mandrake?

Simply a plant,belonging to the Solanaceae family, known as Mandragola o Mandragora. Amongst the various species, Mandragola Autmnalis ed Officinarium, popular in warmer countries along the Medietteranean, with the Officinarium characteristic, almost exclusive in certain areas of Northern Italy and in certain areas of the former Yugoslavian coast.Ripasso Facile: TRAMA BREVE LA MANDRAGOLA DI MACHIAVELLI

The name likely derives from Persian (mehregiah).

The main characteristic of this plant is its roots which have a peculiar anthropomorphic shape – meaning it looks like a human.

The suggestive and troubling appearance undoubtedly leads one to think of magic or witchcraft. In certain ancient alchemy texts, mandrake was depicted as a man or a child. Ingeriscono per errore la mandragola, due donne soccorse a Carbonia

This outer look, together with its anesthetic properties, (as well as hallucinatory and toxic), contributed to portraying Mandrake as a supernatural plant in many traditions. Mandragora Autumnalis is especially toxic, compared to other varities. This plant was also seen as an aphrodisiac, and used to increase fertility.

Legend & Magic

Considered a creature halfway between the plant and animal kingdom, the mandrake was even cited in the Bible in Genesis. In medieval times, the roots were considered magical, and not by chance, they were included in several recipes for potions and witchcraft. Legends has that the plant was born at a crossroad where a man had been hanged. The plant, whose roots had a monstrous form, were said to cry when pulled out of the earth.Occhio al pianto della mandragola...potrebbe esservi fatale!!!

I love this video from  Oxford Botanic Garden – Oxford Sparks, where they talk about myth and science.

The Mandrake’s cry

From this mysterious aura surrounding the absurd shape of the Mandrake, as well as its hallucinatory and poisonous properties, comes the legend of the Mandragola’s cry, considered as lethal to whomever tried to uproot it.La Mandragora, la pianta della vita e della morte – Parte II ...

The plant was considered home to evil spirits, and to pick it, rituals had to be performed to survive the devil who, hidden in its roots, would have demanded the soul of whomever tried to take the plant, in exchange for the plant’s magical powers.

Botany and Witchcraft

Its toxic qualities, together to the shape of the roots, explains the basis of the myth surrounding the Mandrake plant. The high alkaloids percentage contained can cause heart-attacks and spasms, and the narcotic, toxic, properties serve to increase the demonic myth surrounding this plant which, like the Belladonna and the Evy, were used to anaesthetize and “help sleep”.

Radici Roots
Radici Roots

…Witchcraft. From Harry Potter’s England to the ancient Meditteranean lands, the root has definitely ‘bewitched’ everyone’s imagination.

 ( IT) Mandragola: dalle regioni del Mediterraneo al Castello di Hogwarts

A proposito di radici: Se pensavate che la Mandragora fosse frutto dell’immaginazione dell’astuta Mrs Rowling, autrice della fortunata serie di Harry Potter, vi sbagliate di grosso. Mandragola, belladonna, erba del diavolo…le pozioni magiche in ... L’inquietante pianta utilizzata nelle scuola di magia di  Hogwarts , è ispirata a  leggende che hanno le loro radici ( si veda articolo  precedente) in credenze molto antiche.

La radice della  Mandragola appare infatti come uno degli ingredienti principali in numerose pozioni mitologiche e leggendarie non solo nel castello di Hogwarts ma già nel lontano Medioevo.

Cos’è la Mandragola?

Si tratta semplicemente di una pianta appartenente alla famiglia delle Solanaceae comunemente note come Mandragola o Mandragora.  Tra le varie specie,  Mandragola Autmnalis ed Officinarium, ampiamente diffuse nei paesi più caldi del bacino mediterraneo con l’ Officinarium caratteristica quasi esclusivamente di certe zone del Nord Italia e di parti della costa della  ex Yugoslavia.   Il nome, probabilmente è di derivazione persiana (mehregiah).

radicato
radicato

La principale caratteristica di questa pianta è la sua radice che possiede una peculiare forma antropomorfa , sembra cioè, una forma umana.   L’aspetto è suggestivo e un po’ inquietante e fa pensare a qualcosa di magico o diabolico. In alcuni antichi testi di alchimia è raffigurata  con le sembianze di un uomo o un bambino.ANCIENT MAGUS BRIDE

Sicuramente questo aspetto,  insieme alle effettive proprietà anestetiche, allucinogene e tossiche  della pianta, è ciò che  ha contribuito ad attribuire alla Mandragola poteri sovrannaturali in molte tradizioni popolari. La mandragola autunnale (Mandragora Autumnalis) in particolare, presenta un grado maggiore di tossicità rispetto le altre varietà. Si pensava inoltre che agisse da afrodisiaco ed  aumentasse la fertilità.

Leggende & Magia

Considerata una creatura a metà tra il regno vegetale e animale,  La Mandragora appare citata già nella Bibbia, nella Genesi. Nel Medioevo venivano attribuite alla radice, qualità magiche e, non a caso, era inclusa nella preparazione di numerose pozioni e stregonerie. Mandragora, la pianta "magica": proprietà, usi ed effetti ... Una leggenda racconta che la pianta fosse nata ai piedi di una forca su cui era stato impiccato un uomo.  La pianta, le cui radici avevano forme mostruose, come piccoli uomini, si diceva che piangessero se sradicate.  Adoro questo video di Oxford Sparks dall’Orto Botanico di Oxford che racconta la leggenda e non solo !

Il pianto della Mandragola

Da questo alone di mistero creato dalla forma insolita e le indubbie proprietà allucinogene e velenose,  deriva la leggenda del pianto, ritenuto in grado di uccidere chiunque avesse cercato di raccoglierla.  File:Tacuinum Sanitatis Mandrake Dog.jpg - WikipediaLa pianta era considerata  dimora di spiriti maligni e per raccoglierla si dovevano eseguire dei riti particolari per sopravvivere al diavolo che , nascosto nella radice, avrebbe preteso l’anima del raccoglitore in cambio dei poteri straordinari della pianta.

Botanica e Roba da Streghe

La sua indubbia tossicità unita alla forma insolita è certamente alla base del mito creatosi attorno a questa pianta. L’alta percentuale di alcaloidi contenuti provoca tachicardia e spasmi  e le comprovate proprietà narcotiche e tossiche non hanno fatto che aumentare il mito demoniaco attorno a questa pianta che, come la belladonna e l’ edera, erano infatti usate per anestetizzare ed “addormentare”.EGIZI MEDICINA

Insomma…”roba da streghe” . Dall’Inghiterra di Harry Potter alle antiche terre del Mediterraneo , la radice ha senza dubbio “stregato” l’immaginario collettivo.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *