Sulla Via dell’Olio – Along the Olive Oil Road (dual language)

on

Sulla Via dell’Olio – Along the Olive Oil Road ( IT)- La Via dell’Olio è quella che dovete seguire venendo in Toscana in questo caldo Ottobre in cui tutte le regole sono state infrante. La vendemmia è finita tardissimo rispetto agli anni precedenti, e la raccolta delle olive ha iniziato già in alcuni angoli della Toscana, con quasi un mese di anticipo.

Gruppo Leonardo da Vinci
Gruppo Leonardo da Vinci

Sono appena tornata, stanca e felice, dopo una maratona con studenti di Italiano appassionati alla scoperta delle fasi della produzione dell’olio di oliva. Un ‘oro liquido che, alla prima spremitura, ha un colore verde smeraldo e un profumo di campagna che mette un’indicibile allegria.

olio nuovo
olio nuovo

E con l’”olio nuovo” che, diciamocelo, costa “un occhio della testa”, la prima bruschetta di stagione.  Non importa aggiungere sale o pepe sul pane tostato perché il sapore pungente dell’olio già ci fa prudere la gola e tossire così come è, da solo, al primo morso di pane con l’olio.

Dal frantoio, col signor Natale che, con la tuta verde e il cappello in testa , ci spiegava tutte le fasi della lavorazione presso la sua azienda (Azienda Agricola Toppini) ,

azienda agricola
azienda agricola

siamo poi passati alla raccolta a mano nel campo di proprietà della famiglia  per finire tutti intorno ad un tavolo  a mangiare la deliziosa “ribollita” (piatto tipico toscano) preparata dalla meravigliosa insegnante di Italiano Serena (AmicaSiena) che aveva organizzato il tutto in collaborazione con la Scuola Leonardo da Vinci, Siena.

Ribollita
Ribollita

Assaggi di Pecorini di Pienza con miele e  marmellatine di cipolle, vinsanto e grappa alla pera,hanno rallegrato il pranzo terminato con il ciambellone di Cinzia , una delle figlie del signor Natale,  ed una intensa produzione a catena di caffè prima di buttarci a capofitto nella Festa dell’Olio nuovo a Castelmuzio

Castelmuzio

Castelmuzio, tra ValdiChiana e Val d’Orcia,  è un piccolo borgo un po’ fuori dagli itinerari turistici classici e, proprio per questo, più autentico del solito.

Festa dell'Olio
Festa dell’Olio

Un nutrito gruppo di stranieri, appassionati della Toscana, si è in realtà stabilito qui già da tempo e, ho l’impressione, non abbia un gran chè desiderio che il luogo venga scoperto da troppa gente! Come non dargli ragione?  Castelmuzio è definito il Borgo – Salotto , come si legge nella romantica targa posta sulla terrazza belvedere del paese,  affacciata sulla vallata a perdita d’occhio.

“ Un luogo per trovarsi, per parlare, per tacere, per pensare, per perdere lo sguardo nel mare verde delle colline in cui “il naufragare è dolce”

Castelmuzio
Castelmuzio

Infatti direi di non aggiungere altro; vi consiglio solo di passeggiare tra le stradine ammirando i dettagli curati delle insegne, delle finestre, delle piante rampicanti che formano dei disegni che sembrano pitture.

Borgo Salotto
Borgo Salotto

Nell’unica piazzetta centrale, una piccola locanda con bar e terrazza all’aperto, affollata , in questo caldo Ottobre, di gente seduta a bere e chiacchierare.   Se trovate posto, unitevi ai locali.

La Locanda, deliziosa, oltre al ristorante, ha 7 camere in caso abbiate voglia di trattenervi

Qui la gente sembra abbia ancora voglia di parlare con chi non ha mai visto prima, e le battute scorrono allegre e libere tra i tavolini.  La differenza di età non crea inibizioni e vecchi e giovani interagiscono senza problemi.

castagne
castagne

Nell’occasione della festa noi abbiamo assaggiato olio e vino ai vari banchetti, e mangiato castagne arrostite. E’ la meraviglia delle cose semplici che riempiono il cuore

Informazioni

Castelmuzio, nel comune di Trequanda, in Valdichiana,  è uno dei borghi più piccoli del territorio e, forse, è proprio per questo che è così ben conservato ed  accogliente. Qui nasce l’associazione “Castelmuzio Borgo-Salotto” con lo scopo di promuovere opere di ristrutturazione,  eventi e momenti di aggregazione tra visitatori e abitanti del piccolo borgo. Cittadini e imprese locali, insieme al Comune di Trequanda, realizzano un belvedere arredato con tavoli e poltroncine in ferro battuto degni di una villa, e un bagno pubblico rivestito con un lussuoso mosaico, arredato con dettagli preziosi: dallo specchio con la cornice dorata al mobiletto antico, dal diffusore di aromi alla fioriera. La celebre azienda di mosaici, Bisazza, ha regalato i rivestimenti.

Borgo
Borgo

Vicino, da visitare anche  Petroio, minuscolo borgo arrampicato su un colle avvolto a spirale intorno a un’unica ripida strada, e famoso per i suoi vasai e  la lavorazione della terracotta con tanto di Museo dedicato a questa antica produzione. Il Museo è visitabile solo su prenotazione.

olio novo
olio novo

Controllate per altre feste dell’olio “novo” in Toscana. Questo è il momento! A Trequanda l’appuntamento è per il 19 e 20 Ottobre 

( EN)  – Along the Olive Road

The Via dell’Olio is the one you must follow coming to Tuscany in this hot October,  when all unwritten rules have been broken. The grape harvest  has just finished,  very late if compared to previous years, while the olive harvest has  already begun, almost a month in advance.

Festa dell'Olio
Festa dell’Olio

I have just returned, tired and happy, after a “marathon” with enthusiastic Italian students busy to discover the various phases of olive oil production. The liquid gold that, at the first pressing, has an emerald green color with a spicy and pungent uplifting fragrance.

With the “new oil” which, let’s face it, costs a fortune, comes the first bruschetta in season.

olio nuovo
olio nuovo

There is no need  to add salt or pepper to toasted bread because the pungent taste of the oil already makes us cough and our throat itch at the first bite of bread and oil.

olives
olives

We started from the olive mill, with Mr. Natale who, with his green overalls and hat on his head, kindly explained to us all the stages of processing at his company (Azienda Agricola Toppini).  We then moved on to hand-pick the olives in the field owned by the family and  we ended up all around the table to eat the delicious “ribollita” (typical Tuscan dish) prepared by the wonderful Italian teacher Serena (AmicaSiena) who had organized everything in collaboration with Scuola Leonardo da Vinci a Siena .

pecorino pienza
pecorino pienza

Taste of Pecorino di Pienza with honey and marmellatine of onions, vinsanto and grappa alla pera, these too produced on the spot, gave a finishing touch to the lunch , topped by Cinzia’s donut cake and an intense coffee chain production before throwing ourselves headlong into the new Oil Festival in Castelmuzio

Castelmuzio 

Castelmuzio, located between ValdiChiana and Val d’Orcia, is a small village slightly off the classic tourist routes and, for this reason, more authentic than usual.

Castelmuzio
Castelmuzio

A large group of foreigners, lovers of Tuscany, have actually already discovered the place and have established themselves in the hamlet and all around it.  I  might be wrong but… I have the impression, they don’t have much desire for the place to be discovered by too many people! How to blame them?  Castelmuzio is called the Borgo – Salotto (Living room hamlet), as romantically stated on the sign at the belvedere terrace, overlooking the valley as far as the eye can see.

Free library
Free library

Un luogo per trovarsi, per parlare, per tacere, per pensare, per perdere lo sguardo nel mare verde delle colline in cui “il naufragare è dolce

There is no need to add anything else.  I only suggest to walk along the narrow streets admiring the fine details of the signs, windows in the roads.  Climbing plants forms  drawings that look like paintings.

Borgo
Borgo

 In the single central square, a small inn with bar and outdoor terrace, today t is  crowded, with people drinking and chatting.  If you find a place, join the locals. The Locanda, in addition to the restaurant, has 7 rooms in case you feel like staying longer. 

Here people still seem to love talking to strangers, people they have never seen before, and jokes run cheerful and free among the tables. The different languages do not create inhibitions nor do age differences present a barrier to the interaction between the old and the young.

signor Natale
signor Natale

On the occasion of the Festa, we tasted olive oils, wines at various stalls and ate roasted chestnuts. It is the wonder of the simple things that fill the heart.

Further Info

Castelmuzio, in the municipality of Trequanda,  Valdichiana, is one of the smallest villages in the area and, perhaps, this is why it is so well preserved and welcoming.   Here the association “Castelmuzio Borgo-Salotto” was created with the purpose of promoting restoration works, events and social moments between visitors and inhabitants of the small village. 

Borgo Salotto
Borgo Salotto

Citizens and local businesses, together with the Municipality, have created a “panoramic terrace “elegantly furnished with wrought-iron tables and armchairs worthy of a villa, and a public bathroom covered with a luxurious mosaic, furnished with precious details: from the mirror with the gilded frame to the  ancient cabinet , from the aroma diffuser to the flower pots. The famous mosaic company, Bisazza, offered the tiles.

Nearby, also worth a visit, is the tiny village of Petroio, perched on a hill and famous for its potters and terracotta production with a museum dedicated to this art.   The Museum can be visited only by reservation

Terracotta petroio
Terracotta petroio

Check for other Olive Oil Festivals all around Tuscany. This is the time! Next appointment is in Trequanda , 19-20 October 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *